Per la pulizia superficiale degli stampi di O-Ring e/o articoli tecnici in gomma uno dei metodi più utilizzati, perché vantaggioso in termini di tempo, è quello della sabbiatura. Questo tipo di pulizia può essere effettuato con microsfere di materiali di diverso tipo. Solitamente viene utilizzata la sabbia silicea, ma è possibile usare anche polvere di quarzite, bicarbonato di sodio, corindone, carburo di silicio, ceramica o plastica. 

MOULDS FOR SILICONE LSR

QUESTI METODI COMPORTANO DEI RISCHI? 

La sabbiatura è una metodologia efficace, ma l’uso prolungato può rovinare lo strato di cromatura e gli spigoli delle cavità nello stampo. Infatti, quanto più dura è la graniglia usata tanto più sarà incisiva la sabbiatura sulle superfici dure. 

Per ridurre al minimo o addirittura eliminare questo “effetto collaterale” e preservare più a lungo la superficie dello stampo è meglio scegliere un inerte meno aggressivo, come per esempio la plastica o il bicarbonato. 

Se invece preferisci utilizzare il metodo della sabbiatura con i microgranuli di vetro, ti consiglio di seguire i seguenti parametri:  

  • Utilizza microgranuli di sabbia in misura 40/70 (molto fine).
  • La pressione dell’aria, invece, non deve essere maggiore di ¾ bar. 

Fattori determinanti per un ottimo risultato sono la pressione dell’aria e la distanza della pistola dall’ugello. 

ESISTE UN METODO SIMILE MA MENO AGGRESSIVO? 

Si! un’alternativa è la pulizia criogenicaQuesto tipo di pulizia conosciuta anche come “pulizia con ghiaccio secco” utilizza pellets di ghiaccio secco e aria compressa. Questa miscela colpendo la superficie da pulire provoca il distacco delle incrostazioni e la pulizia dei fumi I pellets di ghiaccio vengono accelerati fino a 300 m/s e fuoriescono sulla superficie tramite una speciale pistola ad una temperatura di anche -79°C. 

PERCHÉ SCEGLIERE IL GHIACCIO SECCO 

La pulizia mediante ghiaccio secco permette di intervenire a bordo macchina senza compromettere il trattamento di cromatura. 

Inoltre, rispetto ad altri metodi, è molto vantaggioso in termini di tempo. Infatti, la pulizia può essere effettuata in maniera rapida ed efficace senza dover smontare lo stampo. 

Ecco i principali metodi per la pulizia superficiale degli stampi, perfetti se produci articoli tecnici in gomma. Ricorda però che è necessario eliminare tutti i residui di sporco. Leggi il nostro prossimo articolo per scoprire come fare! 

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca